Integratori naturali? Ecco come equilibrarli nella dieta settimanale

Seguire un regime alimentare vario ed equilibrato, che preferisca cibi genuini, ricchi di fibre, vitamine e sali minerali e che siano privi di grassi. Molto spesso però per raggiungere questi obiettivi è necessario ricorrere agli integratori alimentari che, ricordiamo, non sono dei sostituti della dieta. Vediamo come integrarli in modo adeguato all’interno di una dieta settimanale.

Perché ricorrere agli integratori alimentari

Come accennato, una dieta corretta deve prevedere il giusto apporto quotidiano di vitamine e sali minerali, elementi fondamentali per il nostro organismo e per assicurare il benessere psico-fisico. Purtroppo, i ritmi frenetici della vita quotidiana, con impegni continui e stati di stress, ci porta a sottovalutare la nostra alimentazione, con il risultato che gli elementi indicati risultano carenti. In tali circostanze, può essere utile ricorrere agli integratori alimentari che però non devono essere considerati come indispensabili nella dieta quotidiana o settimanale; infatti in alcuni casi si corre il rischio di assumere con gli integratori dei nutrienti dei quali invece non si è effettivamente carenti.

Come abbinare gli integratori nella dieta

In commercio esiste una pluralità di integratori alimentari che permettono di soddisfare le diverse necessità della clientela, che possono riguardare la carenza di alcuni elementi o semplicemente fornire un supporto quando di segue un regime alimentare ipocalorico per perdere peso. Per farsi un’idea delle varie alternative disponibili basta provare i prodotti Vitastrong, indicati come una serie di integratori che possono essere abbinati alla dieta in base alle specifiche esigenze.
Uno dei primi vantaggi che si ottiene dall’assunzione di integratori nella propria dieta è quello di ottenere una maggiore velocità del metabolismo; quest’ultimo è ovviamente molto individuale e dipende da diversi fattori quali l’età, lo stile di vita, il sesso, la costituzione corporea e così via. In linea di massima, ad esempio, gli uomini hanno un metabolismo decisamente più veloce rispetto a quello delle donne, così come gli anziani lo hanno più lento rispetto ai ragazzi.
Tutto ciò comporta che l’abbinamento degli integratori nella dieta settimanale deve essere effettuato con particolare attenzione, in modo da essere certi di ottenere un vantaggio per il proprio organismo. Gli integratori devono quindi essere assunti con regolarità e costanza ma a condizione che contestualmente si seguano anche altri accorgimenti come cercare di seguire il più possibile un’alimentazione varia ed effettuare una regolare attività fisica che permetta non solo di bruciare le calorie in eccesso ma di rinforzare anche il tono muscolare complessivo.

Come scegliere l’integratore giusto per la dieta

Scegliere l’integratore adatto per le proprie necessità non è un’impresa semplice, soprattutto se si considera la grande varietà di alternative presenti sul mercato. In linea di massima, chi ha la necessità di dimagrire deve scegliere un integratore che svolge particolari funzioni, in particolare sul sistema nervoso, ossia il blocco dell’assunzione di carboidrati e grassi.
Inoltre, gli integratori devono svolgere contemporaneamente la funzione di favorire il dimagrimento ma senza danneggiare o indebolire i tessuti muscolari; inoltre devono ridurre l’assunzione di zuccheri nel sangue e permettere di bruciare più calorie.
Se invece la propria esigenza è quella di avere una maggiore fonte di energia perché si pratica una costante attività sportiva, anche di carattere agonistico, è opportuno orientarsi verso integratori che abbiano un contenuto elevato di potassio, magnesio e ferro, ossia di tutte quelle sostanze che il nostro organismo perde attraverso la sudorazione, specie se intensa. L’integratore salino rappresenta la soluzione ideale e anche in questo caso deve essere assunto con una certa regolarità; se invece si nota un calo notevole di energie, è opportuno orientarsi verso un integratore particolarmente ricco di aminoacidi.
Prima quindi di inserire gli integratori nella dieta settimanale bisogna comprendere quali sono le reali necessità e subito dopo rivolgersi ad uno specialista che permetta di identificare con certezza quali sono i prodotti più adatti per riequilibrare il fabbisogno dell’organismo. Il consiglio è ovviamente sempre quello di seguire una dieta varia ed equilibrata che assicuri il giusto apporto di tutte le sostanze nutritive.

0/5 (0 Reviews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *