Scialatielli al salmone

Gli scialatielli al salmone sono un piatto molto semplice da fare ma davvero molto saporito, che sicuramente farà la sua scena portato in tavola. È consigliabile mangiarlo a pranzo e non a cena a causa della presenza di panna nel piatto, alimento  pesante che di sera può essere più difficoltoso da digerire.

Per quanto riguarda la tipologia di pasta utilizzata per realizzare il piatto, ovvero gli Scialatielli, si tratta di una pasta tipica della tradizione campana. Gli scialatielli sono listarelle di pasta leggermente più corte rispetto agli spaghetti e hanno una forma rettangolare.

Per produrre questo formato, a differenza di altri tipi di pasta fresca, non sono necessarie le uova, ma possono essere arricchite da diversi ingredienti come il formaggio stagionato (parmigiano o pecorino) erbe aromatiche come basilico o prezzemolo, o addirittura succo di agrumi, come limone ed arancia, o ingredienti più strani come cacao e caffè.

Per la preparazione della ricetta illustrata è preferibile scegliere un formato semplice, privo di aggiunte in quanto potrebbero essere una nota stonata con la delicatezza del salmone o la cremosità della panna.

Per tale piatto si consiglia l’utilizzo di pasta fresca per ottenere il massimo in termini di sapori, ed è possibile farli a mano oppure acquistarli in un pastificio o alternativamente al supermercato nel banco frigo.

Ingredienti per 4 persone:

  • Pasta, 350 grammi di scialatielli;
  • un filetto di 300 gr minimo di salmone fresco e spinato (è possibile richiedere alla propria pescheria di fiducia di effettuare tale operazione);
  • una confezione media (intera) di panna vegetale,;
  • un cucchiaio di concentrato di pomodoro per rendere la pasta tendenzialmente rosa (opzionale);
  • mezzo bicchiere di vino bianco per sfumare;
  • sale e pepe q.b.
  • un rametto di prezzemolo

Preparare gli scialatielli al salmone:

  1. È necessario in primo luogo pulire il salmone dalla pelle e tagliare a dadolata il filetto.
  2. Il secondo passaggio è far rosolare per pochi minuti il salmone dentro la padella, fin quando è cotto per bene ed assume una coloritura rosa chiaro.
  3. A questo punto è possibile versare il vino nella padella per la sfumatura, lasciando evaporare l’alcool, quindi evitando di coprire la padella.
  4. Quando la pasta è quasi pronta ai può aggiungere la panna, bisogna evitare di farlo prima per non far asciugare troppo il sugo.
  5. Si può aggiungere un cucchiaio di concentrato di pomodoro nella panna per donare una sfumatura rosa al piatto. Aggiungere una manciata di sale secondo i propri gusti.
  6. Quando la pasta è cotta, bisogna scolarla, avendo cura di salvare un mestolo di acqua di cottura da aggiungere al sugo per amalgamare bene gli ingredienti.
  7. Aggiungere l’acqua di cottura e saltare la pasta nel condimento a fiamma viva, in modo da uniformare i sapori nella mantecatura.
  8. A questo punto si possono impiattare gli scialatielli, aggiungendo una spolverata di pepe nero macinato e qualche fogliolina di prezzemolo strappato con le mani.

Sono davvero pochi gli ingredienti per creare un piatto di pasta davvero eccezionale e gustoso, consigliato anche in estate, e riadattabile per chi ha intolleranze utilizzando panna senza lattosio o pasta senza glutine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *